Daniela Serra

Motivazioni

Queste elezioni forse sono le più importanti e di svolta per la Sardegna e mai come ora è importante da parte di tutti un impegno concreto ed un voto di coscienza.

Per questo, per dare maggior concretezza al mio impegno, mi candido alle elezioni regionali con la lista Vota Sardigna che appoggia la candidatura di Renato Soru come Presidente della Regione alla guida della Coalizione Sarda.
Il progetto politico proposto dalla Coalizione Sarda è innovativo, inclusivo e partecipato e pone al centro sia i bisogni reali delle persone come scuola, sanità, trasporti, che uno sviluppo economico della Regione Sardegna rispettoso delle risorse ambientali e della sua identità.

Dobbiamo sentirci tutti candidati e, se crediamo davvero nella possibilità di un destino diverso per la nostra terra e per i nostri figli, tutti dobbiamo dare il nostro contributo.
Per questo credo fortemente che il progetto politico portato avanti da Renato Soru e che continuerà dopo queste elezioni Regionali, sia l’unico perseguibile.
Con la testa e con il cuore.

Due parole su di me

Sono originaria di Sinnai e da diversi anni vivo e lavoro a Cagliari.
Sono ingegnere e lavoro nel Ministero della Cultura. Il mio lavoro, in questi anni, mi ha consentito di approfondire in particolar modo le tematiche legate alla tutela del patrimonio culturale, paesaggistico e monumentale della nostra isola.
Un lavoro condotto sempre in prima linea a difesa di un elemento fondamentale dell’identità culturale della Sardegna.
I punti del programma di governo portato avanti dalla Coalizione sono tanti e diversificati ma quelli che mi coinvolgono maggiormente e che reputo più importanti per uno sviluppo, moderno, sostenibile e giusto della Sardegna sono:

La scuola. Luoghi di crescita e di aggregazione dei nostri bambini e ragazzi di fondamentale importanza e ritengo fondamentale e vincente ripensare questi luoghi anche fisicamente, supportare adeguatamente la didattica con modernità e risorse adeguate. La scuola deve essere la nostra infrastruttura fondamentale.

I trasporti. La Sardegna è un’isola dove vivere è favoloso ma, al contempo, abbiamo il diritto di spostarci per lavoro, studio o svago con una pari opportunità rispetto agli altri cittadini europei. Un diritto violato che paghiamo ogni giorno anche in termini di sviluppo economico.

Sanità. Chiunque di noi ha bisogno di sapere che quando si renderà necessario, sarà curato al meglio nella sua Regione. Oggi non è così e tutti facciamo i conti con questa tristissima realtà. Un’organizzazione sanitaria regionale capace di dare risposte ai bisogni del malato e della sua famiglia è un problema che non può essere rinviato.

Tutela del paesaggio e del patrimonio culturale della Sardegna parte integrante della nostra identità che ci distingue da tutti gli altri e che ci arricchisce. Non dobbiamo mai arretrare.

Spero nel tuo supporto.

Daniela Serra

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Questo sito è conforme alla Legge sulla Protezione dei Dati (LPD), Legge Federale Svizzera del 25 settembre 2020, e al GDPR, Regolamento UE 2016/679, relativi alla protezione dei dati personali nonché alla libera circolazione di tali dati.
Torna in alto