Marco Contu

Sono Marco Contu, ho 30 anni e sono un operatore del diritto del lavoro, abilitato alla professione di consulente del lavoro.

Mi sono laureato nel corso di laurea magistrale in Relazioni di Lavoro presso l’Università di Modena e dopo una esperienza lavorativa in Lombardia ho deciso di ritornare in Sardegna.

In questi anni mi sono sempre impegnato in prima persona in tante battaglie sociali. Sono stato per quattro anni rappresentante degli studenti del Liceo Classico di Oristano dove, anche attraverso il Collettivo Studentesco Antonio Gramsci, abbiamo animato e organizzato la resistenza alla riforma Gelmini e a tutti i tentativi di depotenziamento della scuola pubblica.

Ho partecipato alle lotte contro l’occupazione militare della Sardegna e contro l’utilizzo della nostra terra quale luogo di addestramento per le guerre della NATO.

Negli anni di studi a Bologna, insieme ad altri emigrati, ho partecipato alla nascita di Zenti Arrubia, un collettivo con il quale abbiamo diffuso le istanze di liberazione nazionale della Sardegna e creato ponti tra le lotte sociali in corso nell’isola e in Italia. Ho animato la campagna “Cambiamo le regole sui tirocini” per chiedere una nuova regolamentazione regionale e contrastarne l’uso distorto, spesso vero e proprio strumento di sfruttamento.

Mi candido alle elezioni regionali perché queste e tante altre battaglie sono ormai da troppi anni rimaste ai margini, senza una autentica e sincera rappresentanza politica.

Vota Sardigna con i suoi candidati ha tutte le capacità e competenze per poter rimettere al centro questi temi e ridare dignità alle sarde e ai sardi.

Marco Contu

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Questo sito è conforme alla Legge sulla Protezione dei Dati (LPD), Legge Federale Svizzera del 25 settembre 2020, e al GDPR, Regolamento UE 2016/679, relativi alla protezione dei dati personali nonché alla libera circolazione di tali dati.
Torna in alto