Chi siamo

La scelta utile per la Sardegna

Siamo persone come te che vivono e amano questa terra. C’è chi tra noi dedica quasi tutte le sue energie a studiare, a lavorare con passione e fare impresa.

C’è chi si impegna nelle amministrazioni locali, nell’associazionismo, nel mondo della cultura e del volontariato.

C’è anche chi anima i comitati per la difesa della sanità, le lotte contro l’occupazione militare, quelle per la valorizzazione del lavoro agricolo, quelle per la difesa dei posti di lavoro e i diritti, le proteste per i tagli dei servizi, le battaglie per scuole e università accessibili e tante altre lotte giuste e necessarie che riempiono la nostra quotidianità.

ScS, iRS e ProgReS

Abbiamo alle nostre spalle il grande percorso partecipativo promosso dal movimento Sardegna Chiama Sardegna che, in una cinquantina di incontri tematici e territoriali, ha coinvolto centinaia di persone – perlopiù giovani -, definendo delle proposte di trasformazione socio-economica, culturale e istituzionale concrete e ambiziose.

Al contempo, siamo forti delle visioni, delle proposte e delle battaglie che da vent’anni l’indipendentismo progressista di iRS e di ProgReS fornisce in ogni campo, per la soluzione e il superamento delle ingiustizie e delle speculazioni a danno del nostro Popolo e del nostro territorio; contro i progetti inquinanti e l’occupazione militare, per l’autocoscienza culturale e linguistica sarda, per il pieno controllo delle politiche alimentari, energetiche e fiscali.

Perché ci mettiamo in gioco

La Sardegna è stata tradita e dimenticata da una classe dirigente spesso clientelare e piena di arrivisti, che ha azzerato dialogo e coinvolgimento, sacrificando a interessi lontani le risorse e il bene dell’Isola. Viviamo una terra sempre più spopolata e depressa, che sembra essere condannata a un presente e a un futuro di lavoro precario e sfruttato, disoccupazione, difficoltà a fare buona impresa, povertà, caro energia, inquinamento, servizi inefficienti e quindi, spesso, emigrazione forzata.

Non possiamo permetterlo.

Vota Sardigna è una chiamata a un voto consapevole e coraggioso per scrivere insieme un futuro diverso da quello apparentemente già segnato.

Vota Sardigna nasce per praticare una politica degna, libera da influenze opache e poteri forti, ancorata alle necessità delle persone e capace di far sprigionare nuove potenzialità sul piano economico, sociale e culturale. 

Vota Sardigna è un’inedita proposta elettorale che concorrerà nelle elezioni regionali del 25 febbraio 2024, per aprire una stagione di partecipazione, di ascolto dei veri bisogni della cittadinanza, e di governo, con riforme strutturali che vorremmo impegnarci a realizzare nella prossima legislatura, per una Sardegna sempre più democratizzata, autodeterminata, generativa di opportunità e benessere sociale.

Lo faremo a sostegno della Coalizione Sarda guidata da Renato Soru

Un voto al cambiamento, per tornare a credere in noi stesse e noi stessi.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Questo sito è conforme alla Legge sulla Protezione dei Dati (LPD), Legge Federale Svizzera del 25 settembre 2020, e al GDPR, Regolamento UE 2016/679, relativi alla protezione dei dati personali nonché alla libera circolazione di tali dati.
Torna in alto